Sulla nullità del mutuo fondiario

All’esito di un procedimento di opposizione a precetto seguito dallo scrivente il Tribunale di Monza ha preso posizione sul tema della nullità del mutuo fondiario ex art. 38 T.U.B., adeguandosi rispetto al più recente orientamento di Cassazione. Si tratta di una presa importante dal momento che, come si legge nel provvedimento, il Tribunale di Monza aveva dimostrato in passato di non condividere l’approccio fatto proprio dalla Cassazione.

 

Formazione Gestori della Crisi ODCEC MB

Corso di formazione e aggiornamento per gestori della crisi da sovraindebitamento

Primo incontro – 15 novembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La legge 17 gennaio 2012 n. 3 – Inquadramento Normativo e Finalità della disciplina di Sovraindebitamento; Le Fonti Normative; Il Sovraindebitamento e le sue cause; Nozione di Consumatore; La Riforma del diritto fallimentare; L’imprenditore non fallibile (i limiti dimensionali e i casi particolari); Gli enti non commerciali; Le associazioni sportive ; Il piccolo imprenditore; L’impresa agricola; Le star up innovative; I professionisti

Intervengono:

Alessandro Danovi – Dottore Commercialista iscritto all’Ordine di Milano. Professore associato presso l’Università degli Studi di Bergamo, docente presso l’Università Bocconi di Milano

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Maria Lucetta Russotto – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Prato, Docente presso il Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università di Firenze, Gestore della crisi

Saluti:

Federico Ratti – Presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Monza e della Brianza

Maria Gabriella Mariconda – Presidente della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Massimo Chioda – Consigliere Segretario dell’Ordine degli Avvocati di Monza

Aldo B. Polito – Presidente Fondazione Commercialisti MB

Modera: Maria Bonfanti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Secondo incontro – 29 novembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Aspetti etico sociale e profilo psicologico del debitore istante; Aspetti sociologici dell’indebitamento; L’OCC e il gestore della crisi ai sensi del DM 24 settembre n. 202; Il regolamento dell’OCC ed il ruolo del referente e dell’ausiliario; Il Gestore della Crisi: requisiti per la nomina e funzioni; La liquidazione dei compensi; Strumenti di risoluzione della crisi da Sovraindebitamento; Introduzione ai diversi strumenti di risoluzione della crisi di impresa; Il Piano del Consumatore; Gli accordi di ristrutturazione; La liquidazione del patrimonio; Il procedimento di selezione dello strumento giuridico più adatto di specie

Intervengono:

Nicola Soldati – Professore associato presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna

Luca Fuzio – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Matteo Filippo Maiorano – Psicologo

Modera: Maurizio Caliendo – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————-

Terzo incontro – 13 dicembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Il ruolo del Magistrato e del Tribunale; Profili processuali ed effetti del decreto di apertura; Il decreto di omologa del Giudice; Impugnative e patologie; Rapporti tra Tribunale e l’OCC; L’esdebitazione; L’istituto dell’esdebitazione. Differenze e punti di convergenza con l’analogo istituto nella procedura fallimentare; La liquidazione del Patrimonio e il Programma di Liquidazione: la Ricognizione del passivo della procedura; Il procedimento di formazione del passivo. Analogie e differenze con l’accertamento del passivo nel fallimento; Il Riparto nella procedura; La fase di riparto nella procedura di liquidazione; La chiusura della procedura di liquidazione

Intervengono:

Marco Conti – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, componente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Caterina Giovanetti – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Marco Terenghi – Avvocato iscritto all’Ordine di Monza

Modera: Michele Pozzoli – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————-

Quarto incontro – 10 gennaio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

L’accordo di ristrutturazione; Analisi specifica dell’accordo di ristrutturazione; La figura del gestore della crisi nell’accordo di ristrutturazione; Il Piano del Consumatore; Analisi specifica del piano del consumatore

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Modera: Silvia Guelpa – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Quinto incontro – 24 gennaio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La figura del gestore della crisi nel piano del consumatore; Le attività del Gestore della Crisi; I presupposti di ammissibilità alle procedure di sovraindebitamento. Il contenuto della domanda. Check list; L’attività del gestore della crisi con particolare riguardo all’esame preliminare della situazione debitoria, al trattamento dei crediti al fine della modulazione della proposta; La classificazione dei creditori e formazione del passivo; La relazione particolareggiata del gestore della crisi; Le verifiche spettanti all’OCC

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Modera: Marco Conti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Sesto incontro – 7 febbraio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Il Debito Fiscale e Contributivo; Accertamento del debito fiscale e contributivo; Limiti di applicabilità e conseguenze  Rottamazione cartelle e pace fiscale

Intervengono:

Michele Pozzoli – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, Presidente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Sabrina Motta – Avvocato iscritto presso l’Ordine di Monza

Edoardo Colzani – Avvocato iscritto presso l’Ordine di Lecco, Gestore della crisi

Modera: Giuseppe Nicosia – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Settimo incontro – 21 febbraio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

ESERCITAZIONI: L’accordo di ristrutturazione; Analisi di un caso pratico di accordo di ristrutturazione; Il Piano del Consumatore; Analisi di un caso pratico di piano del Consumatore

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Modera: Maura Silva – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Ottavo incontro – 14 marzo 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

I principi di Revisione finalizzati; Valutazione e applicazione dei principi di Revisione legale nella definizione del piano; Il Bilancio, strumento di prevenzione della Crisi; L’analisi di Bilancio per la prevenzione della crisi; ESERCITAZIONI: La liquidazione del Patrimonio; Analisi di un caso pratico di Liquidazione del Patrimonio

Intervengono:

Emanuele Gentili – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, componente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Massimo Saita – Professore di Economia aziendale presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca, Dottore commercialista iscritto nell’elenco speciale dell’Ordine di Milano

Paola Saracino – Professore Associato di Ragioneria Generale ed Applicata presso la facoltà di Economia dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, Revisore legale

Modera: Arianna De Capitani – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Nono incontro – 28 marzo 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La Responsabilità Civile e Penale degli attori; I profili di responsabilità del debitore, dell’OCC e del Gestore della Crisi; ESERCITAZIONI: Aspetti Procedurali; Svolgimento di un caso pratico. Dalla presentazione della domanda alla esecuzione del piano

Intervengono:

Pasquale Lacalandra – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, Gestore della crisi

Alfio Alessandro Cardile – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza

Joel Giuliani – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza

Modera: Fanny Butera – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Decimo incontro – 11 aprile 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Redazione di un preventivo e trasmissione documentazione Gestore OCC

Tavola rotonda: dibattito sui quesiti raccolti durante il corso

Felice Ruscetta – Presidente del Comitato direttivo di Fondazione ADR Commercialisti

Marcella Caradonna – Componente del Comitato direttivo di Fondazione ADR Commercialisti, Presidente dell’ODCEC di Milano

Modera: Maria Bonfanti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

Codice dell’insolvenza

Il Consiglio dei Ministri dell’8 novembre 2018, su proposta del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione della legge 19 ottobre 2017, n. 155, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Il Codice ha l’obiettivo di riformare in modo organico la disciplina delle procedure concorsuali, con due principali finalità: consentire una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese e salvaguardare la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a un fallimento di impresa dovuto a particolari contingenze.

Tra le principali novità:

  • si sostituisce il termine fallimento con l’espressione “liquidazione giudiziale” in conformità a quanto avviene in altri Paesi europei, come la Francia o la Spagna, al fine di evitare il discredito sociale anche personale che anche storicamente si accompagna alla parola “fallito”;
  • si dà priorità di trattazione alle proposte che comportino il superamento della crisi assicurando continuità aziendale;
  • si uniforma e si semplifica la disciplina dei diversi riti speciali previsti dalle disposizioni in materia concorsuale;
  • si prevede la riduzione della durata e dei costi delle procedure concorsuali;
  • si istituisce presso il Ministero della giustizia un albo dei soggetti destinati a svolgere su incarico del tribunale funzioni di gestione o di controllo nell’ambito di procedure concorsuali, con l’indicazione dei requisiti di professionalità esperienza e indipendenza necessari all’iscrizione;
  • si armonizzano le procedure di gestione della crisi e dell’insolvenza del datore di lavoro con forme di tutela dell’occupazione e del reddito di lavoratori.

News dal Commercialista/Inquilino Moroso

Si segnala contributo a cura del Dott. Congiusti in materia di mancato incasso dei canoni di locazione e relativo trattamento fiscale: http://www.ilprofessionistalibero.eu/inquilino-moroso-e-imposte-da-pagare/

 

Opposizione allo stato passivo: aspetti fiscali

Su sollecitazione della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli, la Corte Costituzionale si è recentemente pronunciata sulla quantificazione dell’imposta di registro nei casi di pronunce che definiscono i giudizi di opposizione allo stato passivo con l’accertamento di crediti derivanti da operazioni soggette a Iva.

La pronuncia interviene su una questione discussa, se debba cioè applicarsi l’imposta di registro in misura fissa o proporzionale.

Con sentenza n. 177/17 la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 8, comma 1 lettera c) della tariffa, parte prima, allegata al Dpr 131/86 nella parte in cui assoggetta all’imposta di registro proporzionale, anzichè fissa, le pronunce che definiscono i giudizi di opposizione allo stato passivo con accertamento di crediti derivanti da operazioni soggette a Iva.

Con ciò facendo, la Corte ha cristallizzato un diritto vivente già in essere della Corte di Cassazione che si è espresso in favore dell’imposta proporzionale , facendo leva sulla natura di giudizio di accertamento giudiziale del procedimento di opposizione a stato passivo. L’accertamento del credito soggetto a Iva si configura, nel caso di accoglimento di opposizione allo stato passivo, come presupposto necessario e sufficiente della partecipazione del creditore all’esecuzione collettiva, che è strumentale al pagamento del credito stesso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: