17-24 Dicembre 2018

La settimana dal 17 al 24 dicembre sarà riservata alla chiusura delle pratiche aperte, alla definizione dell’arretrato e alla pianificazione dell’attività per il nuovo anno.

Nelle giornate di martedì e giovedì sarò disponibile al pomeriggio per ricevimento su Monza, negli altri giorni su Lecco.

La giornata di venerdì sarà dedicata alle visite degli immobili in asta da me Curati quale Custode Giudiziario con riguardo alle seguenti due procedure:

240/2016 – immobile in Brivio – visite nella mattina

324/2013 – immobile in Costa Masnaga – visite nel pomeriggio

Abolire l’udienza di p.c.

PROPOSTA DI LEGGE d’iniziativa del deputato Roberto Cataldi Disposizioni per la semplificazione e la velocizzazione del processo civile nonché per la riaffermazione del principio di prevalenza del diritto sostanziale sul diritto processuale.

Articolo per Centro Anomalie Bancarie

Pubblicato da Centro Anomalie Bancarie un commento sul tema della nullità del mutuo fondiario scritto insieme al Dott. Congiusti:

LA NULLITÀ DEL MUTUO FONDIARIO NELLA GIURISPRUDENZA DEL TRIBUNALE DI MONZA di Avv. Edoardo Colzani e Stefano Congiusti

In questo articolo gli autori commentano la sentenza del 05 ottobre 2018 della Dr.ssa Mariconda del Tribunale di Monza che si è espressa sul tema del mutuo fondiario facendo chiarezza in ordine all’attuale prevalente orientamento giurisprudenziale.

E se il decreto ingiuntivo lo emettesse l’Avvocato? Ipotesi di riforma…

E’ al vaglio del parlamento un disegno di legge che si propone di attribuire all’Avvocato, e non più al Giudice, il potere di emettere il decreto ingiuntivo. L’intervento giudiziale viene dunque riservato alla fase successiva ed eventuale di opposizione. Ciò comporta una sensibile riduzione dei tempi di giustizia, in vantaggio del creditore. Maggiore dunque la responsabilità in capo all’avvocato.

Di seguito il testo della proposta.

1. Al libro sesto, titolo I, del codice di procedura civile, dopo il capo I è inserito il seguente:
«CAPO I-BIS DEL PROCEDIMENTO DI INGIUNZIONE SEMPLIFICATO
Art. 656-bis
Atto di ingiunzione di pagamento
L’avvocato munito di mandato professionale, su richiesta dell’assistito che sia creditore di una somma liquida di danaro, emette un atto di ingiunzione di pagamento con cui ingiunge all’altra parte di pagare la somma dovuta nel termine di venti giorni, con l’espresso avvertimento che nello stesso termine può essere fatta opposizione a norma degli articoli seguenti e che, in mancanza di opposizione, si procederà a esecuzione forzata:
a) se del diritto fatto valere si dà prova scritta ai sensi dell’articolo 634;
b) se il credito riguarda onorari per prestazioni giudiziali o stragiudiziali o rimborso di spese fatte da avvocati, cancellieri, ufficiali giudiziari o da chiunque altro ha prestato la sua opera in occasione di un processo;
c) se il credito riguarda onorari, diritti o rimborsi spettanti ai notai a norma della loro legge professionale, oppure ad altri esercenti una libera professione o arte, per la quale esiste una tariffa legalmente approvata.
Nell’atto di intimazione sono quantificate le spese e le competenze e se ne ingiunge il pagamento.

Art. 656-ter
Verifica dei presupposti
È onere dell’avvocato che emette l’ingiunzione, a pena di responsabilità civile e disciplinare, verificare la sussistenza dei requisiti previsti dall’articolo 656-bis.
Nel caso in cui l’avvocato ometta con dolo o colpa grave la puntuale verifica della sussistenza di tali requisiti, ne risponde disciplinarmente dinnanzi al competente or- dine professionale e deve rimborsare le spese giudiziarie sostenute e i danni subiti dal soggetto erroneamente ingiunto. L’atto di ingiunzione è notificato a mezzo posta elettronica certificata o attraverso la notifica a mezzo posta.

Art. 656-quater
Opposizione giudiziale
L’opposizione si propone davanti all’ufficio giudiziario competente per valore con ricorso notificato all’avvocato che ha emesso l’ingiunzione di pagamento.
Si applica per quanto compatibile la disciplina prevista degli articoli 645 e 647.

Art. 656-quinquies
Esecuzione provvisoria in pendenza di opposizione
Il giudice istruttore, se l’opposizione non è fondata su prova scritta o di pronta soluzione, la rigetta con decreto motivato in prima udienza, senza svolgimento di alcuna istruttoria, concedendo, con ordinanza non impugnabile, l’esecuzione provvisoria dell’atto di ingiunzione. Il giudice ha l’obbligo di motivare la mancata condanna della parte soccombente ai sensi dell’articolo 96.
Si applicano per quanto compatibili gli articoli 648, 650, 652, 653 e 654».

Art. 2.
1. Dopo l’articolo 492-bis del codice di procedura civile è inserito il seguente:
Art. 492-ter
Ricerca preventiva con modalità telematiche dei beni da pignorare (ante causam)
Su istanza del creditore, il presidente del tribunale del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede, autorizza la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare. L’istanza deve contenere l’indicazione dell’indirizzo di posta elettronica ordinaria e il numero di fax del difensore nonché, ai fini dell’articolo 547, dell’indirizzo di posta elettronica certificata. L’istanza può essere proposta preventivamente e prima dell’avvio di ogni azione giudiziaria volta al recupero del credito.
Fermo quanto previsto dalle disposizioni in materia di accesso ai dati e alle informazioni degli archivi automatizzati del Centro elaborazione dati istituito presso il Ministero dell’interno ai sensi dell’articolo 8 della legge 1° aprile 1981, n. 121, con l’autorizzazione di cui al primo comma il presidente del tribunale o un giudice da lui delegato dispone che il difensore munito di apposita delega acceda mediante collegamento telematico diretto ai dati contenuti nelle banche dati delle pubbliche amministrazioni e, in particolare, nell’anagrafe tributaria, compreso l’archivio dei rapporti finanziari, e in quelle degli enti previdenziali, per l’acquisizione di tutte le informazioni rilevanti per l’individuazione di cose e crediti da sottoporre a esecuzione, comprese quelle relative ai rapporti intrattenuti dal debitore con istituti di credito e datori di lavoro o committenti.
Terminate le operazioni, il difensore redige un unico processo verbale nel quale indica tutte le banche dati interrogate e le relative risultanze».

Art. 3.
1. All’articolo 653 del codice di procedura civile è aggiunto, in fine, il seguente comma: «Il giudice ha l’obbligo di motivare la mancata condanna della parte soccombente ai sensi dell’articolo 96».

Sulla nullità del mutuo fondiario

All’esito di un procedimento di opposizione a precetto seguito dallo scrivente il Tribunale di Monza ha preso posizione sul tema della nullità del mutuo fondiario ex art. 38 T.U.B., adeguandosi rispetto al più recente orientamento di Cassazione. Si tratta di una presa importante dal momento che, come si legge nel provvedimento, il Tribunale di Monza aveva dimostrato in passato di non condividere l’approccio fatto proprio dalla Cassazione.

 

Formazione Gestori della Crisi ODCEC MB

Corso di formazione e aggiornamento per gestori della crisi da sovraindebitamento

Primo incontro – 15 novembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La legge 17 gennaio 2012 n. 3 – Inquadramento Normativo e Finalità della disciplina di Sovraindebitamento; Le Fonti Normative; Il Sovraindebitamento e le sue cause; Nozione di Consumatore; La Riforma del diritto fallimentare; L’imprenditore non fallibile (i limiti dimensionali e i casi particolari); Gli enti non commerciali; Le associazioni sportive ; Il piccolo imprenditore; L’impresa agricola; Le star up innovative; I professionisti

Intervengono:

Alessandro Danovi – Dottore Commercialista iscritto all’Ordine di Milano. Professore associato presso l’Università degli Studi di Bergamo, docente presso l’Università Bocconi di Milano

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Maria Lucetta Russotto – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Prato, Docente presso il Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università di Firenze, Gestore della crisi

Saluti:

Federico Ratti – Presidente dell’Ordine dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili di Monza e della Brianza

Maria Gabriella Mariconda – Presidente della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Massimo Chioda – Consigliere Segretario dell’Ordine degli Avvocati di Monza

Aldo B. Polito – Presidente Fondazione Commercialisti MB

Modera: Maria Bonfanti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Secondo incontro – 29 novembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Aspetti etico sociale e profilo psicologico del debitore istante; Aspetti sociologici dell’indebitamento; L’OCC e il gestore della crisi ai sensi del DM 24 settembre n. 202; Il regolamento dell’OCC ed il ruolo del referente e dell’ausiliario; Il Gestore della Crisi: requisiti per la nomina e funzioni; La liquidazione dei compensi; Strumenti di risoluzione della crisi da Sovraindebitamento; Introduzione ai diversi strumenti di risoluzione della crisi di impresa; Il Piano del Consumatore; Gli accordi di ristrutturazione; La liquidazione del patrimonio; Il procedimento di selezione dello strumento giuridico più adatto di specie

Intervengono:

Nicola Soldati – Professore associato presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna

Luca Fuzio – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Matteo Filippo Maiorano – Psicologo

Modera: Maurizio Caliendo – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————-

Terzo incontro – 13 dicembre 2018 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Il ruolo del Magistrato e del Tribunale; Profili processuali ed effetti del decreto di apertura; Il decreto di omologa del Giudice; Impugnative e patologie; Rapporti tra Tribunale e l’OCC; L’esdebitazione; L’istituto dell’esdebitazione. Differenze e punti di convergenza con l’analogo istituto nella procedura fallimentare; La liquidazione del Patrimonio e il Programma di Liquidazione: la Ricognizione del passivo della procedura; Il procedimento di formazione del passivo. Analogie e differenze con l’accertamento del passivo nel fallimento; Il Riparto nella procedura; La fase di riparto nella procedura di liquidazione; La chiusura della procedura di liquidazione

Intervengono:

Marco Conti – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, componente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Caterina Giovanetti – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Marco Terenghi – Avvocato iscritto all’Ordine di Monza

Modera: Michele Pozzoli – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————-

Quarto incontro – 10 gennaio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

L’accordo di ristrutturazione; Analisi specifica dell’accordo di ristrutturazione; La figura del gestore della crisi nell’accordo di ristrutturazione; Il Piano del Consumatore; Analisi specifica del piano del consumatore

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Modera: Silvia Guelpa – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Quinto incontro – 24 gennaio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La figura del gestore della crisi nel piano del consumatore; Le attività del Gestore della Crisi; I presupposti di ammissibilità alle procedure di sovraindebitamento. Il contenuto della domanda. Check list; L’attività del gestore della crisi con particolare riguardo all’esame preliminare della situazione debitoria, al trattamento dei crediti al fine della modulazione della proposta; La classificazione dei creditori e formazione del passivo; La relazione particolareggiata del gestore della crisi; Le verifiche spettanti all’OCC

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Alberto Crivelli – Magistrato della Terza Sezione Civile del Tribunale di Monza

Modera: Marco Conti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Sesto incontro – 7 febbraio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Il Debito Fiscale e Contributivo; Accertamento del debito fiscale e contributivo; Limiti di applicabilità e conseguenze  Rottamazione cartelle e pace fiscale

Intervengono:

Michele Pozzoli – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, Presidente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Sabrina Motta – Avvocato iscritto presso l’Ordine di Monza

Edoardo Colzani – Avvocato iscritto presso l’Ordine di Lecco, Gestore della crisi

Modera: Giuseppe Nicosia – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Settimo incontro – 21 febbraio 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

ESERCITAZIONI: L’accordo di ristrutturazione; Analisi di un caso pratico di accordo di ristrutturazione; Il Piano del Consumatore; Analisi di un caso pratico di piano del Consumatore

Intervengono:

Fabio Pettinato – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Milano

Daniele Portinaro – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, componente della Commissione Procedure esecutive e concorsuali, gestore OCC

Modera: Maura Silva – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Ottavo incontro – 14 marzo 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

I principi di Revisione finalizzati; Valutazione e applicazione dei principi di Revisione legale nella definizione del piano; Il Bilancio, strumento di prevenzione della Crisi; L’analisi di Bilancio per la prevenzione della crisi; ESERCITAZIONI: La liquidazione del Patrimonio; Analisi di un caso pratico di Liquidazione del Patrimonio

Intervengono:

Emanuele Gentili – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza, componente della Commissione Studi Procedure concorsuali

Massimo Saita – Professore di Economia aziendale presso l’Università degli Studi Milano-Bicocca, Dottore commercialista iscritto nell’elenco speciale dell’Ordine di Milano

Paola Saracino – Professore Associato di Ragioneria Generale ed Applicata presso la facoltà di Economia dell’Università degli Studi Milano-Bicocca, Revisore legale

Modera: Arianna De Capitani – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Nono incontro – 28 marzo 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

La Responsabilità Civile e Penale degli attori; I profili di responsabilità del debitore, dell’OCC e del Gestore della Crisi; ESERCITAZIONI: Aspetti Procedurali; Svolgimento di un caso pratico. Dalla presentazione della domanda alla esecuzione del piano

Intervengono:

Pasquale Lacalandra – Avvocato iscritto all’Ordine di Milano, Gestore della crisi

Alfio Alessandro Cardile – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza

Joel Giuliani – Dottore commercialista iscritto all’Ordine di Monza e della Brianza

Modera: Fanny Butera – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

————————————————————————————————————–

Decimo incontro – 11 aprile 2019 / 14.00 – 18.00 / via Lario

Redazione di un preventivo e trasmissione documentazione Gestore OCC

Tavola rotonda: dibattito sui quesiti raccolti durante il corso

Felice Ruscetta – Presidente del Comitato direttivo di Fondazione ADR Commercialisti

Marcella Caradonna – Componente del Comitato direttivo di Fondazione ADR Commercialisti, Presidente dell’ODCEC di Milano

Modera: Maria Bonfanti – Commissione studi Procedure concorsuali ed esecutive immobiliari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: