Decreto ingiuntivo e Accordo L. 3/2012

L’accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento ai sensi della L. 3/2012 che abbia ottenuto l’adesione dei crediti nella percentuale prevista ex lege, spiega efficacia obbligatoria e vincolante verso tutti i creditori concorsuali anteriori, e dunque anche nei confronti del creditore rimasto silente. In applicazione di questo principio il Tribunale di Rimini ha stabilito che deve essere sospesa sospesa la provvisoria esecutorietà del decreto ingiuntivo opposto ottenuto da detto creditore per l’intero ammontare del credito in pendenza dell’accordo.

Sul valore cauzionale nei contratti di mutuo fondiario

Come già segnalato in altri post, deve ritenersi nullo il mutuo erogato dall’Istituto di credito se superiore all’80% del valore ipotecario, e non di mercato, del bene immobileValore ipotecario e non di mercato: cosa si intende?
Il valore degli immobili su cui calcolare l’80% non è quello di mercato (Market value – Mv), ma quello ipotecario o cauzionale (Mortage lending value – Mlv), così come definito dalla direttiva CEE 2000/12 all’art. 62, dalla direttiva comunitaria 2006/48 CE e successivamente dal Regolamento 2013/575/UE:

“Per valore del credito ipotecario si intende il valore dell’immobile determinato da un perito in base ad un prudente apprezzamento della futura negoziabilità dell’immobile stesso tenendo conto degli aspetti durevoli a lungo termine dell’immobile, delle condizioni normali e locali del mercato, dell’uso corrente dell’immobile e dei suoi appropriati usi alternativi. Nella stima del valore del credito ipotecario non possono intervenire considerazioni di carattere speculativo. Il valore del credito ipotecario deve essere documentato in modo chiaro e trasparente”.

Alcune Banche, però, hanno svolto e continuano a svolgere erroneamente gli accertamenti peritali di valutazione immobiliare prendendo quale parametro di riferimento il valore di Mercato (Mv) che è più alto del Mlv.

Per approfondimenti, è possibile richiedere un consulto in studio scrivendo a info@avvocatocolzani.it

Comprare all’ASTA

Per un approfondimento tecnico sulle modalità di svolgimento delle aste, si rimanda alle f.a.q. predisposte dall’associazione avvocati ACTIO

logo actio completo.jpg

Rottamazione cartelle

Si chiudono domani 15 maggio i termini per la rottamazione delle cartelle Agenzia della Riscossione. Si ricorda che l’Agenzia della Riscossione ha previsto una specifica modulistica per chi intenda procedere alla rottamazione nell’ambito delle procedure della crisi da sovraindebitamento.

Sovraindebitamento – approfondimenti

Mercoledì 09 maggio, ore 20.30, nell’ambito del Progetto Università 2000 a Cassina de’ Pecchi terrò una lezione sul tema del sovraindebitamento assieme al Dott. Stefano Congiusti. Si tratta della seconda di due lezioni da noi tenute nell’ambito del corso Dall’Idea al Business nel quale affrontiamo le questioni di natura giuridica ed economica comuni ad attività imprenditoriale, sempre con attenzione ai casi pratici secondo il seguente programma:
◗ Conoscere e capire il mercato ed i bisogni delle persone
◗ Responsabilità patrimoniale
◗ Business Plan
◗ Pubblicità Legale
◗ Il mondo bancario
◗ Prevenire e gestire la propria crisi
◗ Come evitare un eccessivo indebitamento
◗ L’impatto sociale umano dell’impresa e della crisi dell’impresa
◗ Procedure concorsuali