Pace fiscale, le prime indiscrezioni

Riporto dal sito del Governo Italiano:

  1. ROTTAMAZIONE TER – Si prevede, per chi aveva già beneficiato della rottamazione bis e ha versato almeno una rata, la possibilità di ridefinire il proprio debito con il fisco (relativo al periodo tra il 2000 e il 2017) a condizioni agevolate, tra cui l’esclusione dal pagamento delle sanzioni e degli interessi di mora, la possibilità di rateizzare il pagamento (massimo 10 rate consecutive di pari importo) in 5 anni pagando un interesse ridotto del 2% l’anno e quella di compensare i debiti con il fisco con i crediti nei confronti della pubblica amministrazione.
  2. STRALCIO DEI DEBITI FINO 1000 EURO – Si prevede la cancellazione automatica di tutti i debiti con il fisco relativi al periodo che va dal 2000 al 2010 di importo residuo fino a 1000 euro.
  3. DEFINIZIONE AGEVOLATA – Sono previste varie ipotesi di definizione agevolata delle controversie tra i contribuenti e il fisco. In particolare, si prevede la definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione a titolo di risorse proprie dell’Unione europea; delle controversie tributarie nei confronti dell’Agenzia delle entrate; degli atti del procedimento di accertamento; degli atti dei procedimenti verbali di contestazione; delle imposte di consumo.

Quanto mi costa fare causa?

Al fine di fare chiarezza sui costi della giustizia (aspetto da tenere in debita considerazione allorché si decide di iniziare una causa) si rimanda al programma di calcolo dei compensi elaborato dall’Avv. Andreani sulla base dei parametri di legge.

Si ritiene utile in un’ottica di trasparenza consentire alla clientela avere quantomeno un’idea del costo minimo di una causa – ovviamente, in sede di appuntamento verrà comunque discussa la parte economica, rimodulandola sulla base delle peculiarità di ciascun caso.

Nel caso di causa civile, oltre ai costi dell’avvocato, devono essere considerate anche le spese per contributo unificato e marca da bollo, conteggiabili da qui.

Come linea di massima, si consiglia di effettuare le simulazioni di costo avendo riguardo al valore medio.

News dal Commercialista: la fattura elettronica tra privati

Riporto un interessante aggiornamento a cura del Dott. Stefano Congiusti di Monza: http://www.ilprofessionistalibero.eu/la-fattura-elettronica-tra-privati/

 

Appuntamenti per la settimana corrente

Esclusivamente per la settimana corrente gli appuntamenti verranno effettuati esclusivamente presso il recapito di Monza.

I finanziamenti cosiddetti REVOLVING

Nell’ambito delle consulenze in materia di sovraindebitamento capita spesso che il cliente riferisca di aver in essere carte di credito c.d. revolving, il cui funzionamento a volte non è ben compreso (e ciò si aggiunge alle cause che generano il sovraindebitamento). Vediamo dunque di fare chiarezza. Il credito revolving, anche detto rotativo, è un credito al consumo che viene stipulato per far fronte a esigenze di liquidità. Il finanziamento revolving si caratterizza per la possibilità per l’affidatario di reintegrare con successivi rimborsi la linea di fido inizialmente concessagli: man mano che si rimborsa il prestito concesso, viene reintegrata la disponibilità dei fondi utilizzabili.

 

Ultimi appuntamenti c/o ufficio di Barzanò

Giovedì 30 agosto sarà l’ultimo giorno di apertura dell’ufficio di Barzanò, dove lo Studio Legale ha avuto per 6 anni – dalla sua costituzione – la propria sede.

Da Settembre diverranno operativi i recapiti in Lecco e Monza dove si riceverà esclusivamente previo appuntamento.

Seguiranno comunicazioni.